giovedì 23 marzo 2017

Per sensibilizzare le persone sul Parkinson si corre domenica 26 marzo a Legnano (MI) la Run for Parkinson

Una corsa che non è solamente appuntamento sportivo, ma testimonianza. Si corre domenica 26 dicembre a Legnano (MI) la Run for Parkinson, manifestazione organizzata da AsPI (Associazione Parkinson Insubria) Legnano con il patrocinio del Comune e il sostegno, tra gli altri, della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. Iniziativa locale dell'omonima corsa che si svolge a livello mondiale, la Run for Parkinson di Legnano vuole accendere i riflettori su una malattia che in Italia colpisce oltre 250.000 persone. «Parlare di Parkinson è importante perché una malattia di cui si parla poco», premette la presidente di AsPI Legnano Rosanna Carnovali. «Si pensa che per avere il Parkinson bisogna tremare, ma questo non è l'unico segnale. Parliamo di una malattia neurodegenerativa che pur avendo il suo picco tra i 50 ed 60 anni, colpisce persone anche più giovani. Non p possibile guarirne, ma è possibile rallentare il suo decorso facendo degli esercizi mirati e tenendosi in attività. Con la nostra associazione, oggi punto di riferimento per una settantina di malati, promuoviamo fisioterapie e iniziative specifiche, sia per i malati sia per i loro familiari. Questa corsa è l'occasione per sostenere la nostra attività e contribuire anche alla ricerca su questa malattia».

Al fianco di AsPI Legnano è scesa la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. «Ci ha mosso la duplice finalità dell'iniziativa: quella sportiva, ma soprattutto quella sociale che vede i volontari dell'associazione essere vicini ai malati e alle loro famiglie», osserva il presidente della Bcc Roberto Scazzosi. «È questo il ruolo di una banca locale che si propone di essere vicina al territorio in ogni sua forma e che ha fatto della mutualità il proprio principio guida».

 

La Run for Parkinson prevede due percorsi: il primo, strutturato su un anello da 3,2 km da percorrere tre volte, è dedicato ai runners con partenza alle 9; il secondo di circa 900 metri con partenza alle 10.30 viene proposto per i malati di Parkinson quale testimonianza concreta del fatto che il movimento è indispensabile per allentare il procedere della malattia. Partenza e ritrovo sono in via Girardi 19 a Legnano, dove ha sede AsPI Legnano. Le quote di partecipazione sono 10 euro per il percorso più lungo e 5 euro per la camminata. È possibile iscriversi fino a 10 minuti prima della partenza. È previsto il pacco gara per i primi 500 iscritti.

Per ulteriori informazioni: www.aspilegnano.it

 


AGRICOLTURA: MONTECITORIO APPROVA LE MISURE DI SOSTEGNO AL SETTORE PATATICOLO

Il settore pataticolo occupa un posto di assoluto rilievo tra le produzioni orticole italiane e da oggi può contare anche sul Piano Nazionale. Le misure di sostegno al comparto, infatti, sono confluite in una risoluzione unitaria approvata in Commissione Agricoltura a Montecitorio. Rilevanti i numeri del comparto sia in termini di coltivatori, oltre 50.000, sia di superficie investita, oltre 55.000 ettari, mentre la produzione lorda vendibile è di circa 800 milioni di euro per le patate da consumo e circa 100 milioni di euro per quelle da industria.

 

"Se da un lato questa coltura ha costi di produzione molto elevati, pari a a oltre 8.000 euro per ettaro a causa del costo del seme, della preparazione del terreno nonostante le nuove tecniche di irrigazione che hanno ridotto il consumo idrico, dall'altro si è cercato di intervenire con misure spot che hanno per lo meno consentito la diversificazione degli investimenti e il mantenimento dell'equilibrio di mercato, salvaguardando il reddito degli operatori dichiara il deputato Giuseppe L'Abbate, capogruppo M5S in Commissione Agricoltura e autore di numerose misure contenute nella risoluzioneOra con l'attuazione del Piano Pataticolo potremo sostenere la produzione nazionale che non soddisfa la domanda interna, costretta ad importare ogni anno 700.000 tonnellate per il fresco e oltre 150.000 tonnellate per l'industria agroalimentare. Incidendo positivamente, così, anche sulla bilancia dei pagamenti dell'Italia".

 

La risoluzione unitaria, che ha raccolto anche la soddisfazione di Unapa (Unione Nazionale tra le Associazioni dei Produttori di Patate), contiene numerosi impegni al Governo ad iniziare proprio dal Piano nazionale per il settore pataticolo finanziato sin dal 2012 con circa 3 milioni di euro. Obiettivi: lotta alle problematiche fitosanitarie e alle fisiopatie; progetto di ricerca genetica della patata; innovazioni tecnologiche nella gestione agronomica per aumentare le rese, la redditività e la sostenibilità; programmi colturali dedicati alla produzione di tubero-seme nazionale; tracciabilità dell'origine; informazione al consumatore in materia di sicurezza alimentare; progetti di ricerca sul biologico. Inoltre, la risoluzione impegna l'Esecutivo a inserire la patata nella lista dei prodotti che potranno beneficiare di aiuti accoppiati in occasione della riforma di medio termine della PAC, a riconoscere le associazioni di organizzazioni di produttori (AOP) nazionali, a costituire e promuovere l'Osservatorio economico della patata per definire al meglio le strategie commerciali e, infine, a definire un programma di studio e ricerca relativo allo sviluppo di possibili sostanze, quali l'acrilamide, nella fase di trasformazione delle patate.

 

"Con il Piano nazionale e le altre misure inserite nella risoluzione unitaria nonché con il relativo sostegno economicoconclude il deputato Giuseppe L'Abbate (M5S) si punta a superare quella mancanza di organizzazione delle politiche e di unione tra gli operatori, per non parlare di vero e proprio individualismo, che rappresentano le pecche maggiori del comparto, anche nella nostra Puglia. Ci auguriamo che il Governo, ora, non compia i medesimi errori del 2012, quando ha tenuto nel cassetto il Piano, ma metta in campo quanto prima le misure contenute nella risoluzione".


Marz Attaqx by Bad Mary

Soapbox by Bad Mary

Hanging Around by Bad Mary

Attacco a Londra, la Tour Eiffel spegne le luci in segno di solidarieta'

Il sindaco Khan: "Londra non si pieghera' mai al terrorismo"

Attacco a Londra, May: "Parlamento riapre subito, terrore non vincerà"

Attentato a Londra, legge elettorale e Boschi (padre) ancora indagato. S...

Si presenta Con tutto il cielo in gola di Daniela Palmieri a Salice Salentino



Il Comune di Salice Salentino e CSL Puglia presentano lunedì 27 marzo 2017 alle ore 19,00  presso il Centro Polifunzionale di  Salice Salentino “P. Benigno Perrone” in via P. Leone 36,  il libro di Daniela Palmieri dal titolo “Con tutto il cielo in gola” edito da iQdB Edizioni di Stefano Donno nella collana Salento D’Esportazione. E’ previsto il saluto del Vice Sindaco Dott. Avv. Alessandro Ruggeri. Presenta l’autrice la Dott.ssa Silvia Grasso (sociologa), l’editore Stefano Donno. Ci saranno gli intermezzi musicali a cura di Domy Siciliano (voce) e Giorgio Palma (sax) con le coreografie a cura di Spazio Danza Due di Barbara Vullo e con la performance della ballerina Cecilia Leo. “Con tutto il cielo in gola” di Daniela Palmieri edito da iQdB Edizioni di Stefano Donno è un romanzo sociale, ambientato nella contemporanea città di Lecce. L’autrice, con uno stile semplice e scorrevole, dal ritmo incalzante, racconta le vicende di confine della così nota “zona 167”. Con estrema sincerità Daniela dipinge i volti, le anime e i pensieri turbinosi dei vari personaggi, impegnati a superare le difficoltà che il destino ha posto sul loro cammino. Attorno ai protagonisti ruotano numerosi personaggi, la cui vita è scandita da gesti quotidiani, dagli stessi volti e luoghi in cui ritrovarsi, dalle stesse chiacchiere, dalla storia che sembra ripetersi uguale per tutti, fatta di sconfitte, di frustrazioni e fatica. Le loro vite girano su se stesse e si intrecciano con quelle di Antonio e Matilda. Il primo è un quarantenne deluso e sconfitto dalla vita. Era una “promessa”, avrebbe potuto fare grandi cose, ma, con la scomparsa del padre perde tutto: non solo l’affetto del genitore, ma persino se stesso, il proprio futuro e le speranze. Anche la morte prematura del padre di Matilda cambia completamente la vita della sedicenne. La madre, per pagare i creditori vende tutto, abbandona la casa e il lusso in cui vivevano e si trasferisce, con le due figlie e la nonna, in un quartiere che odora di disperazione e povertà. Uno spazio urbano dove ciascuno sembra condurre la propria esistenza incurante della sofferenza altrui, dove il grigio pervasivo sembra l’unico colore in grado di soffocare qualsiasi possibilità di slancio. Tutto questo fino a quando lo sfratto nudo e crudo di una famiglia in difficoltà “sveglia” gli abitanti della “167”,  e li porta fuori per strada a lottare per una causa. Certo, ciascuno per un motivo differente: chi per sentirsi parte di un qualcosa di grande, chi per farsi perdonare un omissione una negazione, chi per farsi notare dall’uomo di cui è segretamente innamorata, chi semplicemente perché non ha altro da fare. E allora per tutto il quartiere si sente una certa “aria di rivoluzione” …   da respirare a pieni polmoni senza se e senza ma!

Daniela Palmieri è proprietaria dell’omonima libreria, una delle più antiche di Lecce. Ha scritto “La Cerva” per Besa Editrice “Parole in prestito” per iQdB edizioni.   
iQdB edizioni di Stefano Donno / Sede Legale e Redazione: Via S. Simone 74 / 73107 Sannicola (LE) / Mail – iquadernidelbardoed@libero.it
Redazione – Mauro Marino / Social Media Communications – Anastasia Leo, Ludovica Leo
Segreteria Organizzativa – Dott.ssa Emanuela Boccassini (ema.boccassini@gmail.com)
Public Relations – Raffaele Santoro
Link blog editoriali

Tekno - Yawa (Official Video)

mercoledì 22 marzo 2017

Attacco a Londra, l'annuncio dell'attentato a Westminster

Attentato a Londra, sparatoria davanti al Parlamento, sul ponte Westminster

Attentato a Londra, eliambulanza in Parlamento

ATTENTATO PARLAMENTO DI LONDRA 22/03/2017 [DIRETTA]

TEMPO DI LIBRI | Cena D'Autore: IBS.it e Gems fanno incontrare autori e lettori

Milano, 22 marzo 2017 - In occasione della nuova fiera del libro di Milano, Tempo di Libri (19-23 aprile),  IBS.it la prima libreria online italiana,  in collaborazione le case editrici del gruppo Gems - Corbaccio, Garzanti, Longanesi, Nord, Vallardi - lancia l'iniziativa Cena d'Autore, una nuova modalità di incontro tra autori e lettori.

La Cena d'Autore rappresenta un'occasione unica di conoscere i propri scrittori preferiti trascorrendo con loro una serata conviviale tra musica, chiacchiere e buon cibo.

Le cene si svolgeranno nella storica trattoria milanese Osteria del Treno, presso il Peck Italian Bar e al Wicky's Wicuisine Seafood, inizieranno alle ore 20.30 e il menu proposto varierà ad ogni incontro traendo ispirazione dai luoghi dei romanzi degli autori ospiti o dalla loro città di provenienza. Anche la musica che farà da colonna sonora delle serate ricalcherà le atmosfere dei libri.

Si parte il 18 aprile con un originale viaggio nella capitale del Sol Levante accompagnati dalla celebre dj La Pina e il suo I LOVE TOKIO (Vallardi). Il 19 aprile entrerà in scena Andrea Vitali, il cui nuovo romanzo, A cantare fu il cane (Garzanti), da pochi giorni in libreria, ha subito scalato le classifiche. Il 20 aprile seguiranno Federico Moccia, con il romanzo in uscita per Nord Tre volte te, ultimo capitolo della saga cult iniziata con Tre metri sopra il cielo, e il thrillerista tedesco Wulf Dorn, in Italia con il suo nuovo romanzo Gli eredi (Corbaccio). Il 21 aprile sarà invece la volta della scrittrice spagnola contemporanea più letta e amata, Clara Sánchez, e del suo Lo stupore di una notte di luce (Garzanti). L'ultimo appuntamento vedrà protagonista Alessia Gazzola, autrice de L'Allieva (Longanesi) diventata recentemente anche una serie tv di grande successo per Rai Uno.

La Cena d'Autore è prenotabile esclusivamente sul sito di IBS.it.

Le prenotazioni verranno accettate fino a esaurimento posti.

IBS.it è la prima libreria italiana online, con oltre tre milioni di clienti e un'offerta che conta più di 7 milioni tra libri, film, musica e altri prodotti legati a cultura ed entertainment. Da IBS.it ogni anno partono 2 milioni di pacchi che raggiungono clienti in ogni angolo d'Italia e del mondo.

IL FANTASY D'ESORDIO DI VALENTINA FRATINI: DREMA E IL SEGRETO DEI SOGNI

ROMA 22 MARZO 2017 - Un'affascinante avventura con colpi di scena mozzafiato immersa nel mondo dei sogni e dell'immaginario: "Drema e il segreto dei sogni" è il primo volume della trilogia "Immagination" firmata da Valentina Fratini, pensata per lettori tra gli 8 e gli 88 anni, edita dalla casa editrice fiorentina Lorenzo de' Medici Press (15 euro - 208 pagine formato 15 x 21 cm) e illustrata con 11 tavole originali a colori di Alexandra Colombo. Contemporaneamente all'uscita del libro, aprono il sito internet (www.dremaeilsegretodeisogni.com) e un blog pensati per i giovani lettori e dedicati proprio al mondo fantastico di Drema.

 

LA TRAMA – Aurora, la protagonista, ha nove anni, vive in un orfanotrofio e racconta cose stranissime. Ricorda di aver visto mucche volanti e sostiene che il suo migliore amico è uno scoiattolo che parla. Gli adulti la ritengono troppo stramba per adottarla, e perfino lei sta iniziando a pensare di essere pazza quando una notte, all'improvviso, si ritrova catapultata nel mondo da cui in realtà proviene: Drema, il vulcano segreto in cui tutti i sogni prendono vita. Ben presto però Aurora scopre che un pericolo minaccia quel luogo incantato: Etrom, l'oscuro Signore degli Incubi, vuole mettere i suoi artigli sul regno dei sogni.

 

L'AUTRICE - Valentina Fratini vive tra Arezzo e Roma. È una sceneggiatrice e una regista che lavora per il cinema, la televisione ed il teatro. Ha collaborato con varie, importanti, personalità del panorama artistico italiano tra cui Luca Verdone, Matteo Rovere, Rossella Izzo, Vinicio Marchioni e Giorgio Pasotti. "Drema ed il segreto dei sogni" è il suo primo romanzo che nasce dall'idea di stimolare piccoli e grandi ad usare l'enorme potere nascosto nella loro immaginazione. 

 

 

 

L'ILLUSTRATRICE - Alexandra Colombo illustra libri da oltre 10 anni. Più di 50 titoli con le sue opere sono stati pubblicati in vari paesi del mondo (tra cui Stati Uniti, Inghilterra, Francia, Australia, Korea, Taiwan  etc). Tra i suoi volumi più famosi, "Michael Recyle" (IDW Publishing) pubblicato in Spagna, in Inghilterra, in Australia, in Israele e best seller negli USA.

 


All'Insegna Del Bello il nuovo libro di Alessandro Feroldi

La carriera e la vita di un professionista del lusso protagonista delle pagine di un libro. Alessandro Feroldi, scrittore e giornalista, racconta Fabrizio Zampetti, la sua esperienza e la sua Milano in un volume in uscita ad aprile.

Con le esclusive fotografie di Sheila Rock, il libro è un racconto di vita, la storia di un uomo che ha fatto della sua carriera un vanto e che ogni giorno fa della ricerca del bello una missione.

Protagonista del volume insieme a Zampetti, romano di nascita, è Milano, quella città che lo ha adottato e da sempre ispira il suo lavoro, con la sua anima stacanovista ma profondamente intellettuale e ricercata, quell'energia vitale che rende la capitale morale italiana un punto di riferimento in Europa e nel mondo.

Per Fabrizio Zampetti "All'insegna del bello" è un motto, e uno stile di vita: da vent'anni – metà della sua vita – si occupa di case, facendo incontrare desideri, psicologie, attitudini, propensioni, gusti di coloro che una casa la cercano o la vendono.

Immagini iconiche che raccontano un tempo complicato, la ribellione di una generazione, un ritmo nuovo che rompe gli schemi, attraverso gli occhi sensibili di una fotografa capace di catturare l'essenza stessa di ciò che ritrae. 

Sheila Rock è nota per le sue fotografie indimenticabili dedicate al Punk e ai più grandi musicisti (dai The Clash ai Sex Pistols, fino agli U2, Sting, Brian Ferry e Sade) ma sono solamente parte della sua produzione artistica: la moda, i ritratti, gli interni, ogni scatto rivela qualcosa che va oltre il soggetto, alla scoperta della sua unicità, della sua anima.

È lei lo sguardo dietro i ritratti magnetici di Fabrizio Zampetti che da vent'anni è protagonista indiscusso del mondo degli immobili di lusso e rappresenta, oggi, una nuova figura nel settore, l'House Hunter, garante di certezza, discrezione e professionalità. Negli scatti, in un rigoroso bianco e nero, la raffinata atmosfera che riporta alla mente la Hollywood degli anni Trenta e Quaranta, prerogativa di Zampetti, incontra l'intensità dell'arte fotografica, in un percorso per immagini alla ricerca di ciò che va oltre l'apparenza: la pura Bellezza.

L'innata capacità che Sheila Rock possiede di entrare in empatia con il soggetto e svelarne l'identità più recondita è la caratteristica che ha convinto Gianluca Piroli (AD di Acmesign) che fosse la scelta giusta: «Stavo cercando qualcuno che lo potesse interpretare in modo credibile, – racconta Piroli – che avesse la sensibilità per capire un preciso momento della storia. Lei lo ha immortalato in passato e nuovamente ha dato vita con le sue immagini a un periodo specifico. Sa comprendere veramente un concept ed è bravissima nel renderlo iconico».
Il libro Fabrizio Zampetti. All'insegna del bello è in vendita nelle migliori librerie e su Amazon.

http://fabriziozampetti.it 





Mariana Vega - La Marea (Official Video)

Attentati Bruxelles, la commemorazione all'aeroporto di Zaventem con i r...