venerdì 9 settembre 2016

ANTOLOGIA DI POETI CONTEMPORANEI Tradizioni e innovazione in Italia a cura di Daniela Marcheschi. Per Mursia in libreria dalla prossima settimana

«È vero che la poesia dice molto e spesso senza bisogno di altri commenti, ma è fondamentale che il critico espliciti sempre, o lasci capire sempre, le motivazioni formali e culturali che ne muovono il giudizio.»

 

Chi sono i poeti più significativi del nostro tempo? Travolti dall'iperproduzione amplificata dai nuovi media, disorientati dalla latitanza dei critici, spesso i lettori di poesia si muovono confusi tra le pagine, privati di solidi strumenti di analisi e valutazione.

Questo volume, firmato da Daniela Marcheschi, uno dei critici oggi più autorevoli, propone l'opera di 21 poeti italiani, giudicati variamente rappresentativi e validi da molteplici angolazioni; di ciascuno fornisce un profilo bio-bibliografico e critico fondamentale per comprenderne genesi ed evoluzione dell'opera artistica. Il risultato è un'antologia in prima persona che, non solo, riapre il dibattito sulla poesia italiana di oggi su basi critiche rinnovate, ma fornisce al lettore le linee-guida per comprendere caratteristiche e peculiarità del «movimento» poetico italiano. Un'opera che parla al pubblico, ai poeti e al mondo della critica.

 

Daniela Marcheschi, docente in Italia e all'estero di Letteratura italiana e Antropologia delle Arti, ha curato fra l'altro i Meridiani Mondadori delle Opere di Carlo Collodi (1995) e di Giuseppe Pontiggia (2004). Come critico, numerosi sono i suoi interventi su poeti contemporanei (Penna, Noventa, Bacchini e altri) e su varie problematiche e aporie connesse alla poesia attuale. Alcuni dei suoi interventi più originali, oltre che in vari libri, sono riuniti nel volume Il sogno della letteratura. Luoghi, maestri, tradizioni (2012). I suoi saggi sono tradotti in diverse lingue. Nel 1996 ha ricevuto un Rockefeller Award proprio per la Critica e la Poesia.

 

Pagine 342

Euro 22,00

Codice 16860L

EAN 9788842557890



Nessun commento:

Posta un commento