venerdì 23 settembre 2016

Come uscire dalla crisi. Due incontri con Sylos Labini martedì 27 settembre

L'eventualità di subire un danno. Nel settore economico, commerciale, contabile, ma anche in ambito politico, sociale, culturale e altri ancora. E gli strumenti scientifici per difendersi: con la prevenzione o con la cura, nel caso la crisi sia già scoppiata. Intorno a questo tema e alla possibilità di affrontare la crisi con le potenzialità del metodo scientifico e della fisica moderna martedì 27 settembre si svilupperanno due incontri all'Università di Trento.

Al mattino in collina e il pomeriggio in città numerosi professori dell'Ateneo dialogheranno con Francesco Sylos Labini, fisico teorico, Senior Researcher al CNR Roma, fondatore e redattore di Roars (Return on Academic Research), autore di vari saggi, ultimo dei quali "Rischio e Previsione. Cosa può dirci la scienza sulla crisi" (Laterza, 2016). Per altre informazioni su autore e libro: https://francescosyloslabini.info/category/books/rischio-e-previsione/

«Negli incontri all'Università di Trento – spiegano i promotori – insieme all'autore intendiamo ripercorrere le cause della crisi e gli effetti delle politiche di austerità adottate. Puntiamo a esaminare i principali problemi attuali e a chiederci se esistano delle alternative alla legge del più forte che sembra dilagare a livello globale. Vogliamo anche interrogarci e confrontarci sul ruolo della ricerca fondamentale, sulle prospettive per le nuove generazioni, sulla capacità di innovare».

RISCHIO E PREVISIONE. COSA PUÒ DIRCI LA SCIENZA SULLA CRISI
Dibattito con Francesco Sylos Labini all'Università di Trento

Martedì 27 settembre
Ore 11.30, aula R2 del Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e meccanica DICAM (Via Mesiano, 77)
Ore 14.30, sala conferenze della Facoltà di Giurisprudenza (Trento - Via Verdi, 53)


Nessun commento:

Posta un commento