mercoledì 14 settembre 2016

Napoli, de Magistris a Radio 24: il mancato incontro con Renzi è un tentativo di isolare la città.

"Il presidente del Consiglio, l'ultima volta, ha detto di essere disponibile, ma solo se ci fosse stato il commissario per Bagnoli, come se senza triangolo istituzionale non si potesse avere un rapporto col sindaco di Napoli". Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ospite della trasmissione "24 Mattino - Attenti a quei due" su Radio 24, a proposito del mancato incontro con Matteo Renzi, lo scorso lunedì in occasione della visita del premier a Napoli. "Trovo sorprendente e incredibile - ha aggiunto - che il Capo del Governo, da due anni, non intenda avere un incontro con ilsindaco della terza città d'Italia. Forse soffre il dissenso politico, ma questa sarebbe un'argomentazione sorprendente. Il dialogo istituzionale serve". E ai microfoni di Radio 24 ha esemplificato: "Si parla di Patto per il Sud, di cui finora abbiamo sentito solo roboanti dichiarazioni mediatiche. Noi, come città di Napoli, non siamo mai stati consultati".

Sempre sul tema del mancato incontro con Renzi de Magistris ha spiegato a Radio 24: "Ci sono ragioni per le quali, di certe cose, non posso parlare davanti a questo commissario. La presenza di Nastasi inquina un limpido incontro istituzionale. Se il presidente del Consiglio intende fare un incontro alla necessaria presenza di un commissario, che riteniamo illegittimo e sul quale la città si è espressa, si pone una questione istituzionale che non può essere marginalizzata, è una questione nazionale e non locale. E' un tentativo, cioè, di isolare una città come Napoli che in questo momento, con le difficoltà i limiti e i difetti, è strategica per il rilancio dell'intero paese e del Mezzogiorno".   

 


Nessun commento:

Posta un commento