mercoledì 30 novembre 2016

Sopralluogo del sindaco al Castello normanno svevo

Questa mattina il sindaco Antonio Decaro, accompagnato dal direttore del polo museale Fabrizio Vona e dal soprintendente Luigi La Rocca, ha effettuato un sopralluogo al Castello per verificare l'andamento dei lavori nelle sale ristrutturate.

Alla visita hanno partecipato anche l'assessore comunale alle Culture Silvio Maselli, la delegata ai Beni culturali della Città metropolitana Francesca Pietroforte, l'architetto Emilia Pellegrino della Soprintendenza e la dott.ssa Eugenia Vantaggiato direttrice del segretariato del MIBACT e la dott.ssa Rosa Mezzina direttrice del Castello.

 

Ad illustrare lo stato dei lavori il responsabile dell'impresa esecutrice Resta, che ha guidato il sindaco e gli altri ospiti tra le sale del castello interessate dai lavori in fase di ultimazione, che per i primi giorni del 2017 potranno essere a disposizione del Comune e di tutti gli altri enti coinvolti per l'organizzazione di eventi e mostre d'arte.
"Chissà che l'Epifania non porti uno straordinario regalo i baresi - ha commentato il sindaco durante la visita -. Se per la fine del mese di dicembre, così come ci ha confermato oggi la ditta, saranno terminati sia i lavori di restauro sia completati gli allestimenti per le sale, il Castello potrà finalmente tornare ad aprirsi alla città di Bari nelle prime settimane del 2017. Questo però non ci impedirà di utilizzare questi spazi anche in maniera estemporanea per qualche iniziativa già nei prossimi giorni, a ridosso del Natale, in modo che i baresi possano già vivere la magia di questo Castello imparando a viverlo perché tanti saranno gli eventi e le attività che organizzeremo in queste stanze, che oggi sono ancora più belle di come erano in passato. Siamo felici di aver restituito alle sale del castello il valore che avevano, visto che per un periodo sono state sacrificate e utilizzate uffici. E nonostante questo, ogni anno sono circa 80.000  i visitatori che vengono a scoprire uno dei nostri patrimoni più importanti. Questo castello sarà sicuramente la sede principali del G7 economia che si svolgerà a Bari a maggio 2017, ma il nostro obiettivo è che possano essere i baresi a varcare questa soglia molto prima, aprendo la strada ai tanti turisti che qui potranno visitare mostre d'arte, installazioni di arte contemporanea, una parte delle opere della Pinacoteca della Città metropolitana e il primo visitor center della città, che realizzeremo nell'ambito del programma della Bari guest card. Il percorso di restauro, però, non finisce qua e abbiamo intenzione di chiedere al Ministero o alla Regione Puglia l'ultima parte dei fondi che ci serviranno a completare la riqualificazione  di alcuni spazi interni ed esterni  Questo è un importante tassello che stiamo definendo per comporre il mosaico dell'offerta culturale e artistica complessiva della città di Bari".

 



Nessun commento:

Posta un commento