lunedì 30 gennaio 2017

ON. STEFANO DAMBRUOSO (BARI) RICEVE LAUREA HONORIS CAUSA DA RETTORE MARTINEZ

Lugano, 30 gennaio 2017 – E' stata conferita oggi all'ex magistrato e parlamentare Stefano Dambruoso la laurea honoris causa da parte della Libera Università degli Studi di Lugano (L.U.de.S.) con sede a Malta. L'onorificenza è assegnata dal Rettore Antonello Martinez in occasione dell'apertura dell'anno accademico del Corso di laurea in Scienze criminologiche, investigative e della sicurezza. Magistrato di punta nella lotta alla mafia, ha cominciato la sua attività ad Agrigento per poi passare a Palermo e infine alla DDA di Milano, dove è stato tra i pionieri delle investigazioni su Al Qaeda e sul terrorismo internazionale.

 

Nel corso della cerimonia, a cui hanno preso parte tra gli altri Giovanni Paciullo, Rettore dell'Università per Stranieri di Perugia e Antonio Felice Uricchio, Rettore dell'Università degli Studi di Bari, sono stati nominati i nuovi Ufficiali della Consulta Accademica della L.U.de.S. Sono entrati a farne parte Giancarlo Elia Valori, ex presidente di Autostrade per l'Italia e dell'Unione Industriali di Roma, Clayton Day, direttore informatico della società d'investimento Celeran Ventures, e Alfredo Arpaia, ex parlamentare italiano e membro del bureau dell'Associazione europea per la difesa dei diritti umani.

 

"E' per me un onore – afferma il Rettore Martinez, fondatore e naming partner dello studio Martinez & Novebaci di Milano – conferire questo riconoscimento a un personaggio di grande valore internazionale, che per anni è stato impegnato nella lotta alla mafia e al terrorismo islamico. Un impegno professionale che rispecchia i valori propugnati dal nostro ateneo, che rappresenta un'eccellenza svizzera con cuore maltese".

 

La laurea honoris causa in Scienze criminologiche, investigative e della sicurezza, con specifico riferimento all'area dell'antiterrorismo, è stata conferita dalla L.U.de.S. all'Onorevole Dambruoso "alla luce della rilevante attività professionale, della cospicua e radicata cultura giuridica, della matura e continuativa opera investigativa prestata alla magistratura italiana, con nitide punte di merito nella lotta al terrorismo internazionale".

 


Nessun commento:

Posta un commento