mercoledì 1 febbraio 2017

Dichiarazioni Michele Emiliano su scissione PD e Renzi a Radio 24


1/8 PD - EMILIANO, A 24 MATTINO SU RADIO 24: CONGRESSO? ALTROVE AVREBBERO INSEGUITO LEADER

"In qualunque altro Paese del mondo, se un leader si fosse rifiutato di fare il congresso prima di andare alle prossime elezioni senza precisare né la leadership, né il programma di governo, lo avrebbero inseguito. Invece in Italia è tutto normale, nessun giornalista si scandalizza di questo". Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano (Pd), a 24Mattino su Radio 24. Emiliano ha rilevato "che quando un segretario di un partito è costretto a dimettersi da premier per gli errori che ha commesso, un congresso con i suoi per stabilire cosa fare e qual è il programma delle prossime elezioni, tanto più che alla scadenza naturale mancano sei mesi, sarebbe stata la cosa più ovvia di questo mondo, quasi un obbligo politico". Emiliano ha sottolineato ai microfoni di Radio 24 che "se un leader di partito, premier, va a sbattere contro un muro a 300 all'ora, è costretto a dimettersi, il partito è rantolante e facciamo finta di niente, commettiamo un errore gravissimo e aiutiamo tutti quelli che vogliono la scissione del Pd". "Ho timore - ha proseguito -che questa volontà sia da entrambe le parti". "Io invece, che sono un Pd nativo e quindi non sto né da una parte né dall'altra - ha precisato - avrei interesse a tenere unito il Pd" e "non a consentire alle vecchie gerarchie, e alle nuove che sono molto simili, di appropriarsi del Pd e di eleggersi un po' di deputati come unico scopo delle società".  "Lo scopo del Pd - ha rimarcato su Radio 24 - non è salvare un po' di deputati ma governare il Paese". "Non è - ha concluso – salvare a tutti i costi qualche signore che fa politica per mestiere e che se dovesse smettere non sa come sbarcare il lunario".

 

2/8 PD - EMILIANO, A 24 MATTINO SU RADIO 24: RENZI UN BULLO? HO ABITUDINE A TRATTARLI

"Io ne ho trattati molti di bulli nella vita. Vivevo in un quartiere popolare e accadeva spesso che qualcuno facesse un po' di più di quello che doveva fare. Bene o male ho una certa abitudine a trattarli". Così il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano (Pd), ha risposto ai conduttori di 24Mattino su Radio 24, i quali gli facevano notare che Mentana ha definito l'ex premier Matteo Renzi 'un bullo'. "Resta il fatto - ha rilevato Emiliano, che è tra i possibili candidati alla segreteria del Pd - che la politica è una cosa diversa, non prevede l'arroganza e lo scontro diretto. La politica è una permanente ricerca di un punto di equilibrio nell'interesse dei cittadini. Non mollare questo punto per me è impossibile". "Il senso di responsabilità che ho verso le persone che si fidano di me - ha concluso - mi obbliga a combattere".

 

3/8  EMILIANO, A 24 MATTINO SU RADIO 24: RENZI HA SBAGLIATO TUTTO, DA LUI DANNI GRAVI

"Renzi ha sbagliato non solo tutto il resto, ma anche a fare legge elettorale. E ci ha portato, attraverso la Corte costituzionale, alla prima Repubblica". Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano (Pd), a 24Mattinosu Radio 24. Per Emiliano, "la gravità dei danni che Renzi ha provocato al Paese e al Pd sono senza precedenti; e al di là del fatto che oggi non scrive niente nessuno, nei libri di storia ci saranno queste cose". "E, anche se dubito che qualcuno parlerà di me nei libri di storia, io vorrei evitare di stare dalla parte sbagliata".

 

4/8 PD - EMILIANO, A 24 MATTINO SU RADIO 24: SE OGGETTO DI GOLPE NON POSSO RIMANERCI DENTRO

"Se io capisco che il Pd è stato oggetto di un golpe, e quindi di una appropriazione al di là delle regole della politica e della democrazia, è chiaro che non posso rimanere nel Pd. Questo è inevitabile". Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano (Pd), nel corso della trasmissione 24Mattino su Radio 24.

 

5/8 PD - EMILIANO, A 24 MATTINO SU RADIO 24: FORSE SCISSIONE CONVIENE A CHI NE DISCUTE

"Il mio timore è che le due parti che stanno colluttando (Renzi e D'Alema, ndr) in questo momento sui giornali, qualche volta trascinando dentro anche me, in realtà abbiano una reciproca convenienza alla scissione, soprattutto alla luce della nuova legge elettorale". Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano (Pd), nel corso della trasmissione 24Mattino su Radio 24, parlando della possibile scissione del Pd. "Però - ha sottolineato - dal mio punto di vista noi militanti, ed è per questo che ho lanciato la raccolta firme per un referendum sulla questione del congresso prima delle elezioni, abbiamo il dovere di batterci fino all'ultimo perché questa scissione non ci sia".

 

6/8 PD - EMILIANO, A 24 MATTINO SU RADIO 24: MI DESCRIVONO COME DALEMIANO PER AZZOPPARMI

"Non ho mai fatto parte di nessuna corrente del Pd, non sono mai stato dalemiano. Anzi ho fatto spesso discussioni molto dure con D'Alema che rispetto e ascolto, ma non ho mai fatto parte dell'entourage Dalemiano. Sono sempre stato solo dentro il Pd". Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano (Pd), possibile sfidante di Renzi alla guida del Pd, nel corso della trasmissione 24Mattino su Radio 24. Emiliano ha spiegato che non ci sta al "giochetto" di chi lo descrive "come il candidato di D'Alema così lo azzoppiamo prima ancora che parta". Ha aggiunto poi su Radio 24: "ho fatto il militante, il sindaco, il presidente di Regione; ho tanti amici, diffusi anche nelle varie aree" e "penso di poter dire la mia dentro il Pd". "Non è detto - ha evidenziato - che mi debba candidare per forza". "Anzi - ha concluso - non nascondo che mi piacerebbe tanto se ci fossero altri che la pensano come me, e che in qualche maniera io possa sostenere loro evitando di fare questo doppio sforzo". 

 

7/8 EMILIANO, A 24 MATTINO SU RADIO 24: MI AUGURO CAPO STATO DICA A PD CHE NON È IN GITA

"il Presidente della Repubblica dovrà prima o poi dire a questo Pd che non è una comitiva di una gita; che il Pd ha la responsabilità del governo del Paese". Lo ha detto Michele Emiliano nel corso del suo intervento a 24Mattino su Radio 24, parlando della 'corsa alle elezioni' di una parte del Pd. Per Emiliano, però, questa spinta verso le urne "non ha nessun senso" anche perché "Gentiloni stava facendo un buon lavoro".  Perché ne parla già al passato? hanno chiesto i conduttori di 24Mattino su Radio 24 a Emiliano che risponde: "Ne parlano già all'imperfetto coloro che lo sostengono ed è chiaro che sembra incredibile anche oltraggiare la figura del presidente del Consiglio, come se non esistesse". "In questo momento – ha rilevato Emiliano - il presidente del Consiglio deve affrontare cose importantissime e lo deve fare, probabilmente, rimettendo le mani sul bilancio dello Stato; e affrontare eventi internazionali molto importanti".

 

8/8 PD - EMILIANO, A 24 MATTINO SU RADIO 24: CON CONGRESSO RENZI VERREBBE TRAVOLTO

"Non ho l'impressione che né a destra, né il M5s, né noi siamo pronti con una idea da presentare alle elezioni. Si va alle elezioni solo per salvare una classe politica e probabilmente un segretario di partito che se facesse il congresso verrebbe travolto". Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano (Pd), nel corso della trasmissione 24Mattino su Radio 24. 

 

 

 

 



Nessun commento:

Posta un commento